Mercoledì Luglio 26 , 2017
Text Size
   


26 - 29 settembre 2013. Festa d'autunno a Bagnacavallo

 
Proposto da: associazioneLeMat
Voti (0) | Hits (5119) | Commenti (0)

Dove: Emilia-Romagna
Dal: 26, Set. 2013
Fino Al: 29, Set. 2013



Dal 26 al 29 settembre 2013 Bagnacavallo sarà animata da spettacoli in piazza, concerti di musica sacra nelle chiese, mostre e artigianato d’arte nei musei e nei luoghi più suggestivi del centro storico...una buona occasione per visitarla!

Le origini della festa di San Michele risalgono al 13°secolo. Per decenni la manifestazione più importante è stata la corsa dei cavalli barberi che vedeva protagonisti tre o quattro cavalli impegnati a percorrere un circuito cittadino nel minor tempo possibile. Oggi la festa ha come teatro le vie e le piazze del suggestivo centro storico medievale, le osterie, aperte per l’occasione, proporranno la gastronomia tipica del territorio e i forni e le pasticcerie i gustosi dolci della tradizione: sugal, savòr, mistochine, piadot e il ghiotto dolce di San Michele.

Per chi vuole calarsi in questa atmosfera, dormire all'ostello di Bagnacavallo è la soluzione ideale: nel cuore della festa!

Un'occasione di visita che permette agli ospiti di entrare nella comunità accogliente di Bagnacavallo.

Vediamo il ricco programma di quest’anno, articolato nelle diverse opportunità di svagarsi con tutti i cinque sensi.


Il 26 settembre per l'inaugurazione si alterneranno 3 gruppi musicali in Piazza della Libertà: il Coro delle Mondine di Novi, storica corale formata da autentiche mondariso, le loro figlie e le loro nipoti, donne che hanno combattuto per l’affermazione delle idee e della giustizia. Il repertorio abbraccia il vissuto in risaia, le lotte partigiane, la miseria e il dolore dei primi del Novecento; l'Asino e il Fiore, duo acustico che mette in musica, con sofisticate note folk, sentimenti ed emozioni; Aquavite, nome che allude al processo di fermentazione dell’acquavite liquorosa delle vinacce nelle cantine come analogo a quello generativo di un folk d'autore nella “cantina mentale” del compositore Manu. In piazza Nuova si esibiranno I Mississippi Shuffle Hard Blues & Hard Rock Band alle ore 21:00. Si tratta di una giovane realtà Bagnacavallese il cui repertorio spazia da vecchi blues rivisti in chiave moderna a baleni di rock contemporaneo. Gli spettacoli invece prenderanno l’avvio alle ore 21:00 al Chiostro delle Cappuccine con Sguardo ancora un po', di e con Serena Bandoli e Vito Baroncini, un collage di immagini realizzate con lavagna luminosa, musica e voce focalizzate sul particolare punto di vista dello sguardo di un bambino, cioè sulle sue riflessioni sul mondo che ci circonda. In quanto alle mostre sarà visibile al pubblico dal 26 al 29 settembre Una Goccia Della Comunità Di Sasso Montegianni, una mostra fotografica che racconta con le immagini le attività delle comunità socio-culturali di Sasso Montegianni, approntata a Villa Gamberini in occasione dell’apertura al pubblico di questa struttura residenziale riabilitativa, finalizzata al reinserimento lavorativo degli ospiti che vi soggiornano.
Durante la festa i negozi saranno aperti e saranno approntati mercatini per tutti i gusti, dalla solidarietà al bricolage, complementari al grande mercato tradizionale di San Michele, arricchito dalla vendita dei prodotti tipici locali. I mercatini saranno attivi dal 21 al 30 settembre a partire da l’artigianato rumeno: mostra-mercato di artigianato tipico della Romania e relativa mostra fotografica in Via Garibaldi. Dal 23 al 29 settembre ci si diletterà con usato e riusato: mostra-mercato di prodotti riciclati in Via di Vittorio, 12. Ancora, nell’ordine, dal 25 al 29 settembre Fantasia Di Ricami: stoffe, tovaglie e biancheria ornate a mano da preziose “mani di donna”; Mostra-Mercato Del Libro Romagnolo, per ricordare degnamente le nostre origini con l’esposizione di libri pubblicati dalle case editrici romagnole, in Via Mazzini. Per rimanere in linea con la vocazione ospitale e accogliente della nostra terra, dal 26 al 29 settembre sarà allestito lo stand Della Solidarietà, una pesca di beneficenza e un mercatino multietnico con artigianato tipico dell’America Latina, cui non può non seguire una bancarella Del Riuso Etico e Solidale per la vendita di abiti usati, soprattutto per bambini. Quest’anno Bagnacavallo si è aperta verso il Senegal, da cui Dal Senegal Alla Romagna, mercato dell'usato e di artigianato senegalese.
Il 27 settembre In Piazza della Libertà si suonerà la musica della tradizione popolare argentina il cui titolo eloquente Del Barrio: Pasiòn Argentina, allude all’intensità seducente del folklore del grande paese sudamericano. In Piazza Nuova il meglio del rhythm and blues con il musicista Mel Maskew da Stone in Gran Bretagna, città legata a Bagnacavallo da un patto di amicizia, entro la kermesse denominata “La musica che gira il mondo 1”. A seguire il trio La Bastide per un'atmosfera tutta francese: un fisarmonicista, due cantanti, un po' di swing, le percussioni e una chitarra. I tre musicisti vengono da Aix en Othe, comune che fa parte della Communauté de Communes du Pays d'Othe Aixois, gemellata con Bagnacavallo. Oltre al mercato tradizionale venerdì 27 saranno messi a disposizione del pubblico anche gli articoli di Di Buono e Di Bello, mostra-mercato dei prodotti tipici del territorio e dell'enogastronomia (in Via Ramenghi) e di Girandolando, mostra-mercato di manufatti e disegni realizzati dagli ospiti del centro socio riabilitativo “La Girandola”, all’Ostello di San Francesco.
La Festa offre, il 28 e 29 settembre, interessanti visite guidate nei luoghi più belli del suo centro storico e del suo territorio. Si parte il 28 con Spazi Svelati Dell'antico Convento Di San Francesco, l’edificio conventuale di più antica fondazione cittadina: costruito nel XIII secolo, il complesso fu più volte rimaneggiato, ampliato nel 1460 circa, ristrutturato nel ‘600 e in parte ricostruito nella seconda metà del ‘700. La visita conduce all'interno della Sala Oriani, il “refettorio nuovo”, prosegue nell'ampio chiostro e dall’imponente scalone raggiunge il piano superiore per terminare nella Sala delle Capriate, ultimo spazio restaurato e aperto al pubblico in occasione della Festa (orari: il 28 e 29 settembre alle ore 16:00 e 17:00). La visita gratuita è per gruppi di oltre 20 persone possibilmente previa prenotazione (presso l’Ufficio Informazioni Turistiche). Ci si ritrova all'ingresso del Convento (via Cadorna 10). A seguire, il 28 e 29 settembre e 5 e 6 ottobre alle ore 15:00 Il Vino Dal Bosco Alla Cantina, percorso enogastronomico che inizia al Podere Pantaleone (Vicolo Pantaleone) sulle tracce delle tradizionali coltivazioni della vite, prosegue con la visita alle aziende vitivinicole locali con soste presso i vigneti e si chiude con degustazioni in cantina di vini tipici, accompagnati da prodotti del territorio e succhi di frutta per i bambini (durata della visita due ore e mezzo circa, prenotazione obbligatoria presso Ufficio Informazioni Turistiche), ritrovo all'entrata del Podere Pantaleone, partecipazione gratuita.
Rimanendo in tema di degustazioni gastronomiche, la Festa offre ai suoi visitatori l'opportunità di gustare piatti tipici del territorio e menù a tema nelle tante osterie allestite appositamente per l'evento, dal 24 al 30 settembre. Nella fattispecie: alla Cicala (Via Trento Trieste, 1) si potranno gustare gli orecchioni burro e salvia, i tagliolini allo scalogno, lo spezzatino di pecora con polenta e lo stinco; alla Vecchia Cantina (Palazzo Massari, via Taglioni 15) primi e secondi ispirati ai sapori dell’autunno: funghi porcini, tartufo e selvaggina, all’interno ci sarà un punto di degustazione della birra tedesca Hartsfelder; da Fritto, Fritto, Fritto è intuitivo cosa si potrà assaggiare; da l’Azdôra (la massaia-cuoca romagnola)ovviamente le tagliatelle dl’azdora, i caplet sot ad san Michil (i cappelletti asciutti di San Michele), secondi ai ferri, il tipico stufé dl'azdora e dolci (cortile Palazzo Abbondanza in via Mazzini 45), aperta anche per il pranzo del 29; Al Parco delle Cappuccine costata ai ferri cotta con la brace ottenuta da legna di montagna, a cui saranno affiancati piatti della tradizione romagnola e ricette ispirate alla saggezza delle Cappuccine; da Una penna per la scuola si mangerà cucina romagnola e cacciagione (cinghiale e capriolo), speciale menu per bambini e menu da asporto (Via Cadorna 12/a, ex ristorante La Scottona). Aperta anche a pranzo il 28 e 29 settembre.
Infine ultimo ma non ultimo la nostra Brasseria del Convento, piccola osteria allestita tra refettorio e chiostro con birra trappista e birre artigianali del territorio, cucina tipica romagnola e degustazioni di piatti multietnici. (Info e prenotazioni: tel. 0545 60754 - 335 1793572).

La festa si occupa anche dei piccini il 28 con Appunti Di Viaggio Per Piccoli Esploratori - Linee e Colori Alla Scoperta Di Bagnacavallo, laboratorio artistico itinerante per bambini dai 5 ai 10 anni, accompagnati da un adulto. Tornando ai “grandi” ancora il 28 e 29 settembre ci sarà l’evento Acrylico: per anticipare l’imminente apertura del suo centro culturale e ricreativo l'Associazione Acrylico propone cocktail d’arte, cibo, chiacchiere, laboratori, vino, aperitivi, degustazioni, incontri, musica (in Via Togliatti.
Finalmente arriviamo al 29 settembre, il giorno della festa del santo, che sarà celebrato in Piazza della Libertà da Musikverein “Original Härtsfeder Musikanten Dorfmerkingen e V”, il concerto itinerante nel centro storico eseguito dalla banda musicale della città tedesca di Neresheim, gemellata con Bagnacavallo, che esegue musica tradizionale boema per ottoni e brani di musica moderna; in Piazza Nuova invece farà da padrona la musica che gira il mondo 2 alle ore 21:00 con brani gospel classici e contemporanei eseguiti dai The Colours of Freedom, gruppo strumentale e corale di Bagnacavallo. Chi non ascolterà la musica andrà a scuola di danza in Piazza della Libertà (ore 15:00) grazie all’esibizione degli allievi della scuola “ASD Passi di Danza” di Bagnacavallo e Alfonsine, nelle discipline di danza classica, moderna e contemporanea come hiphop, zumba e pilates.
Tra sacro e profano, rimaniamo nel profano con la Passione Vintage: Il Ritorno Del Glamour, sfilata degli acconciatori della Bassa Romagna che modellerà pettinature glamour, morbide o marmorizzate; poi Si andrà a teatro a vedere La Calandrina, una divertente commedia ispirata al “Medico per forza” di Moliére, una storia spassosa per grandi e piccoli con colpi di scena, duelli e randellate a volontà messa in scena dagli allievi più giovani dei corsi di teatro dell'Associazione Start. Alle 21:00 sarà il turno della Lisistrata una delle commedie più divertenti e irriverenti di Aristofane, parodia surreale che utilizza l'ironia per esorcizzare le paure e dimostra l'assurdità della guerra. Per adolescenti, famiglie e adulti. Per i più piccini ci sarà la Lettura di Nino Giallo Pulcino, laboratorio creativo a cura dell’ Associazione amici delle sclerosi, in Via Garibaldi.
Torniamo doverosamente al sacro con la solenne Concelebrazione presieduta da Monsignor Claudio Stagni, vescovo di Faenza-Modigliana, alla presenza delle autorità. Alle ore 8:00, 11:15 e 18:00 le Sante Messe.
Da ultimo l’appuntamento formale della festa: Bagnacavallo D'Europa. Conferimento della Targa d'Onore del Consiglio d'Europa. La cerimonia di consegna sarà effettuata in Sala Oriani dalle ore 10.00 alle ore 12.30.


Allegati:

Addressee:ostello di bagnacavallo
Address:Via Cadorna 10 City:Bagnacavallo
Zip:48012  
 
telephone icon Telephone:+39 0545 60754
telephone icon Fax:+39 0545 60754
telephone icon Mobile:+39 335 1793572
 

Contatto: mail icon info@ostellodibagnacavallo.com


Commenti

Nessun commento per questa voce

Lascia per primo il tuo commento

Collegati per lasciare un commento

 

Condividici!

Newsletter

Iscrivendoti confermi di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy.

I Canali Le Mat

youtube flickr
picasa slideshare

Copyright Le Mat 2011

Webdy.it Realizzazione Siti Web
Le Mat | L'Accoglienza Turistica Degli Imprenditori Sociali

Via G.Giulietti 11- 00154 Roma
Tel: 0039 335 7780682
info@lemat.it
Siamo soci di:

aitr   forumandersreisen